CHI SIAMO

INTENDE VOCI CHORUS è l’evoluzione di Polifonica 10, realtà corale che nasce a Milano nel 1980 come piccolo ensemble di voci maschili, ma che ben presto si arricchisce di voci femminili e si dedica allo studio della polifonia rinascimentale e della musica barocca.
Sin dall’inizio studia sotto la guida di Giovanni Cavedon e in pochi anni si qualifica come gruppo corale eclettico, senza tuttavia trascurare i madrigali e i mottetti, eseguiti nella formazione classica a voci miste.

Nel 2013 avviene il passaggio di testimone della direzione a Mirko Guadagnini che ne cambia il nome in INTENDE VOCI CHORUS e ne amplia il repertorio aprendolo alla musica corale contemporanea.

Gli ultimi appuntamenti – Diretta in via esclusiva dal direttore Guadagnini, la compagine esordisce nel 2014 con la “Petite Messe Solennelle “ di G. Rossini a cui hanno fatto seguito, sempre nel 2014, un concerto su E. Chabrier e C. Debussy alla Palazzina Liberty di Milano per sole voci femminili e l’esecuzione della “Via Crucis” di F. Liszt presso il Tempio Valdese di Milano.

L’Intende Voci Chorus si esibisce regolarmente nell’ambito della rassegna “Festival Liederiadi” presso la Palazzina Liberty a Milano: nel 2015 ha eseguito il “Requiem” del compositore inglese Bob Chilcott (che per l’occasione ha anche diretto la sua opera) e ha messo in scena il pastiche scenico “Volver” su musiche di G. Castelnuovo-Tedesco e regia di Oksana Lazareva, mentre, nel 2016 è stata la volta della “Petite Messe Solennelle” di Rossini, del “Requiem” di Michele Biki Panitti – in prima assoluta milanese – ed infine, a dicembre, di “Navidad Nuestra” e “Misa Criolla” opere del compositore argentino Ariel Ramirez.

Il 29 marzo del 2016, inoltre, il Coro ha partecipato all’opera “Amadigi di Gaula” di G.F.Haendel presso il Piccolo Teatro Studio di Milano.

Intende Voci Chorus ha al suo attivo collaborazioni con l’Ensemble femminile Virgo Vox, il Coro femminile Philomela e il Coro del Collegio Ghislieri.

Grazie inoltre a un accordo di collaborazione con il Municipio3 – Comune di Milano apre le porte di alcune sue prove generali per delle lezioni-concerto presso l’Auditorium “Stefano Cerri” di Via Valvassori Peroni.

Logo-ivc

La storia – Il coro prova all’inizio in via Grossich a Milano e realizza il primo concerto (19 maggio 1980) nella biblioteca della Scuola Media Cairoli. Si sposta poi presso i Padri Bianchi di via Pordenone e più tardi saranno i Padri Rosminiani di Santo Spirito a concedere uno spazio per l’attività corale, permettendo alla maggior parte dei coristi di restare nel proprio quartiere di residenza. Anche in seguito, il coro ha sempre voluto mantenere la propria identità di realtà di zona. Oggi le prove vengono eseguite nella Scuola Media Cairoli.

Nel 1995 partecipa per la Radio della Televisione Svizzera Italiana a Lugano all’esecuzione del poema sinfonico “Mosè” e all’oratorio “La Trasfigurazione” di Perosi.

Consegue diversi premi in prestigiosi concorsi corali: nel 1997 e nel 2000 ha vinto il primo premio assoluto nella rassegna di Cori della Provincia di Milano con concerto nella Sala Verdi del Conservatorio. Nel 1998 ha vinto il concorso “Lorenzo Perosi” a Tortona. Nell’autunno del 1999 ha organizzato, per conto del Comune di Milano, una serie di tre concerti vocali e strumentali e nel 2000 ha festeggiato i suoi 20 anni di attività con un concerto all’Auditorium ISU dell’Università Statale. Nel dicembre dello stesso anno partecipa al Concerto di Natale nel Duomo di Milano, trasmesso da Canale 5, insieme all’Orchestra Sinfonica d’Italia diretta da A. Veronesi con Katia Ricciarelli e Cecilia Gasdia.

Nel giugno 2001 ha preso parte all’esecuzione della “Fantasia Corale” di Beethoven al Conservatorio di Milano, sotto la direzione di M. Lucarelli con il pianista Bruno Canino. Nel 2002 ha intrapreso una collaborazione con il Centro “La Prateria” di Paderno Dugnano, preparando esecuzioni di opere per coro e percussioni indirizzate al coinvolgimento di persone diversamente abili.

A partire dal 2004, con il Maestro Adriano Bassi e l’orchestra “L. van Beethoven”, ha presentato nel tempio Civico di San Sebastiano di Milano diversi repertori, tra cui  il “Requiem” e la “Messa K140” di Mozart e il “Magnificat” di Bach, nell’ambito dei concerti natalizi e pasquali del Comune di Milano.

Confermando la sua caratteristica di coro eclettico, nel 2007 ha partecipato alla produzione de “La Vedova Allegra” di Lehar all’interno della stagione lirica del Teatro Coccia di Novara.

Dal 2009 ha iniziato una importante collaborazione con l’ensemble strumentale barocco “Il Demetrio” diretta da Maurizio Schiavo, eseguendo concerti a Milano (Sala Puccini del Conservatorio), Pavia e altre città. Nel repertorio anche “Magnificat” e “Gloria” di Vivaldi, “Stabat Mater” di Haydn, e “Le sette ultime parole di Cristo sulla Croce” di Mercadante .

Dal 2010 al 2013 ha presentato concerti di musica sacra e profana a Milano e in altre città tra cui Lodi, La Spezia, Pavia. Ha cantato, tra l’altro, i “Vesperae Solemnes De Confessore” di Mozart, nella Chiesa di San Giovanni in Laterano a Milano.

Nel 2013 ha eseguito l’opera contemporanea “Cantico della Vita” di Michele Varriale, su testi di Padre D.M. Turoldo.

Il coro ha al suo attivo anche la partecipazione alla messa in scena di alcune opere liriche, in vari teatri lombardi, tra cui il Rosetum di Milano: “I Pagliacci”,” Manon Lescaut”, “Lucia di Lammermoor”, “Rigoletto”, “Elisir d’amore” e “Il Barbiere di Siviglia”.

È stato inoltre invitato a presentare le sue esecuzioni in prestigiosi ritrovi milanesi, come la Società dei Concerti, il Circolo della Stampa, il Castello Sforzesco (per il Rotary Milano) e il Circolo A. Volta.
Nel corso della sua più che trentennale attività la Polifonica 10 ha collaborato con gruppi orchestrali come “Orchestra Sinfonica d’Italia”, “Il Quartettone”, “Nuova Cameristica”, “Piccola Sinfonica” e con i cori Orlando di Lasso, Cantosospeso, Amici Cantori,  presentando concerti in Italia, Francia e Svizzera.